carabinieri-gazzella-4I Carabinieri della Compagnia di Licata, coordinati dal Capitano Marco Currao, indagano su un’intimidazione di cui è stato fatto oggetto un imprenditore licatese che si occupa di imballaggi per attività agricole. L’imprenditore avrebbe trovato davanti alla sede della propria attività di Contrada Piano Cannelle, nella periferia della città, una bottiglia contenente liquido infiammabile e alcuni bigliettini con su scritte frasi ingiuriose e minacciose. Il tutto è stato sequestrato dai Carabinieri che sperano di trovare tracce utili per risalire agli autori del gesto. Sulla vicenda viene mantenuto però il più stretto riserbo.