COMUNE ATRIOIn un periodo di crisi per l’economia palmese, arrivano notizie poco confortanti, soprattutto per chi non riesce a sbancare il lunario per sostenere la propria Famiglia.

 

In questi giorni le famiglie, le imprese e gli esercenti delle attività produttive di Palma di Montechiaro – scrive in un comunicato stampa la dott.ssa Gabriella Marino Capo Settore dei Servizi Tributi e degli Affari Legali – stanno ricevendo l’avviso di pagamento in acconto della TARES per l’anno 2013, il nuovo tributo sui rifiuti e servizi indivisibili che dal primo gennaio il cosiddetto “decreto salva Italia” ha obbligatoriamente istituito in tutti i comuni italiani, in sostituzione della TARSU, la tassa smaltimento rifiuti e della TIA, tariffa di igiene ambientale. Le tariffe TARES – continua il capo settore dell’ufficio Tributi – sono determinate, a copertura integrale dei costi previsti per il servizio di gestione dei rifiuti urbani”.

 

Per l’anno 2013 il pagamento della TARES sarà articolato in tre rate di cui le prime due verranno richieste in acconto, con l’avviso in spedizione in questi giorni. La prima rata dovrà essere pagata entro il 31 agosto 2013 e la seconda a distanza di soli due mesi, cioè, entro il prossimo 31 ottobre del corrente anno.

 

La 3^ rata che comprenderà la Maggiorazione Statale paria 0,30 euro/mq,sarà successivamente richiesta dal Comune con un avviso di pagamento a SALDO entro il 30 novembre 2013, in attesa che il Governo Statale decida l’assetto definitivo della tassazione degli immobili.

 

Il pagamento della riscossione ordinaria delle due rate TARES verrà effettuata tramite l’Agente di riscossione Riscossioni Sicilia SPA, mentre la 3^ rata di saldo dovrà avvenire esclusivamente a mezzo modello F24 utilizzando i codici tributo che saranno resi noti.

 

Il Settore tributi del Comune, attraverso i propri uffici, garantirà ogni eventuale informazione ai contribuenti.

 

Totò Lombardo