Cosa può spingere uno o più imbecilli a ribaltare e dar fuoco ai cassonetti della spazzatura? È quanto vorremmo chiedere agli “eroi” che si sono resi protagonisti dello scempio di corso Serrovira nella notte di Santo Stefano. Per far funzionare i cervelli non bastano coprifuoco e limitazioni nelle uscite serali.