partito_democraticoNella polemica, scatenatasi nei giorni scorsi, tra il consigliere comunale Letizia Pace e l’ex consigliere Saro Cutaia da una parte e l’ex assessore Lina Vizzini e il consigliere Rosario Bruna dall’altra, in merito all’adesione dei primi due (e di altri componenti la lista Palma città aperta) al progetto Zambuto-Renzi e, dunque, al Partito Democratico, è intervenuto, pur senza citare alcuno dei protagonisti di questa vicenda, il direttivo palmese del PD.

Nel comunicato stampa diffuso si legge: “il Partito Democratico è aperto a chiunque voglia spendersi per il bene del paese e si ricorda, a quanti volessero aderirvi, che per iscriversi occorre chiedere la tessera al direttivo del partito. Si precisa, inoltre, che esistono degli organi di garanzia che vigileranno sulle iscrizioni al fine di evitare la strumentalizzazione da parte di coloro che non siano interessati a dare il loro contributo, ma a trovare una conveniente collocazione politica”.

Tradotto: Pace e Cutaia non fanno parte del PD; qualora volessero iscriversi dovranno chiedere la tessera al direttivo del partito e la loro posizione sarà vagliata dagli organismi competenti.

Nel comunicato il coordinatore Salvatore Tannorella ha comunicato che il congresso cittadino, in preparazione di quello nazionale, dovrebbe svolgersi entro la fine di settembre e che è in atto la campagna tesseramento 2013.

Luigi Arcadipane