Ravanusa. Operazione del Nucleo Operativo Ecologico dei Carabinieri di Palermo. Ne dà notizia il Comando provinciale dei Carabinieri di Agrigento.

“Nell’ambito dei servizi di controllo alle attività produttive, industriali e commerciali, finalizzate alla verifica sui luoghi di lavoro delle misure di sicurezza imposte dal D.P.C.M. 26 aprile 2020 – scrive il Comando – a Ravanusa i Carabinieri del Nucleo Operativo Ecologico di Palermo, coadiuvati da personale della locale Stazione Carabinieri, hanno proceduto al sequestro preventivo di due aree esterne di una società esercente attività di messa in riserva e recupero di rifiuti non pericolosi. Le stesse, di cui una pari a mq 500 circa e un’altra pari a mq 1000, venivano adibite a deposito incontrollato di rifiuti quali rottami ferrosi e non, plastica da trattare, plastiche imballate e vetro.

Il legale rappresentante – specifica ancora il comunicato dei Carabinieri – è stato deferito alla competente A.G. per il reato di gestione illecita di rifiuti nonché riscontrate difformità alle prescrizioni tecniche contenute negli atti autorizzativi rilasciati dagli enti preposti regionali e provinciali. Il valore complessivo ammonta a circa 200.000,00 Euro”.