IMG_3709L’Amministrazione comunale ha dato la propria adesione al Costituendo Consorzio per la Certificazione di Qualità del Melone Cantalupo (DOP e IGP). L’annuncio è stato dato domenica scorsa in occasione della Seconda Sagra del Melone Cantalupo, tenutasi presso il Fantasy Park che sorge all’interno della villa Comunale “Gaetano De Pasquali”. Del  Consorzio, oltre al Comune Licata, faranno parte anche l’Assessorato Regionale alle Risorse Agricole ed Alimentari tramite la Soat di Licata, la Fenapi, la Confederazione Nazionale Nuovi Consumatori Europei presieduta da Nunzio Vasta, e numerosi produttori, non solo di Licata ma anche di Palma di Montechiaro, Butera, Campobello di Licata e Favara, che avranno un peso rilevante per la costituzione del Consorzio in quanto dovranno impegnarsi alla coltivazione in larga scala del Melone Cantalupo. I prossimi adempimenti concerneranno la costituzione del Consorzio davanti ad un  notaio e la trasmissione della richiesta di riconoscimento alla Regione Siciliana. “Sicuramente è molto importante per la città di Licata, il suo hinterland, e per i suoi produttori, il fatto di chiedere e ottenere il riconoscimento di qualità di uno dei suoi prodotti  di maggior pregio, su cui si basa gran parte dell’economia agricola locale, non solo per i produttori ma anche per l’intero indotto – sono le parole dell’assessore Mangiaracina – Anche se siamo in scadenza di mandato, sono certo che chi succederà alla guida della cosa pubblica licatese, porterà avanti, come amministrazione comunale questo  progetto il cui obiettivo è quello di dare un impulso alla nostra economia generale”.