Non si sblocca lo stallo per quanto concerne l’avvio dei servizi di igiene e cura degli studenti diversamente abili che frequentano le scuole comunali. A metà della scorsa settimana si è tenuto un confronto tra l’amministrazione, i genitori degli studenti e i rappresentanti delle cooperative. Dall’amministrazione sono state fornite rassicurazioni sia sulla copertura finanziaria del servizio che sull’imminente avvio. Ad oggi però il servizio è ancora fermo. Alla base del ritardo ci sarebbero questioni di natura burocratica. Oggi pomeriggio nuova riunione tra le parti per cercare una soluzione.