aula consiliare (Small)Si è svolta ieri mattina, presso l’aula consigliare di Palazzo degli Scolopi, un importante convegno per trattare il tema della raccolta differenziata.

All’iniziativa, promossa dall’Amministrazione Comunale, ha partecipato la dottoressa Carla Poli del Centro Riciclo di Vedelago (TV), il cui modello è stato adottato anche in numerosi paesi europei.

Nella sua relazione la dottoressa Poli ha spiegato che ormai anche i comuni del centro sud debbono attrezzarsi per rispettare la Legge Ronchi che prevede la raccolta differenziate dei rifiuti, considerata come una risorsa e, dunque, come una ricchezza.

Nell’illustrare la funzionalità della raccolta, la dottoressa Poli ha spiegato come dalla parte umida di raccolta si possa ricavare il 30% di compostaggio, mentre con la carta e il cartone è possibile selezionare il 25% del riciclo.

Per quanto riguarda l’imballaggio si può utilizzare il 22% del riciclo, il 15% dalla frazione secca, il 5% per quanto riguarda pannoloni e pannolini e il 3% da apparecchi elettronici, oli, pile, legno ed altro.

Dunque, l’adozione di questo sistema, come spiegato dal vicesindaco Daniele Balistreri ai microfoni di Radio Sicilia Express, comporterebbe una forte diminuzione dei rifiuti da conferire in discarica e la possibilità di riciclare e, pertanto, di produrre ricchezza.

Totò Lombardo