Amato al grestIeri mattina i bambini del Grest, che quest’anno ha come tema Piano Terra, dell’oratorio Santa Rosalia della chiesa madre sono stati protagonisti di un’iniziativa particolare: con incontro con il primo cittadino, Pasquale Amato, che ha avuto luogo presso il plesso scolastico dell’Eca.

I bambini hanno posto delle domande al sindaco, alle quali quest’ultimo ha risposto come nel suo stile. Tra la domande postegli il motivo del suo impegno in politica. Tra gli altri argomenti trattati dal sindaco le difficoltà che si incontrano quotidianamente per  il fatto che spesso la macchina amministrativa non riesca a dare risposte ai propri cittadini, ed in particolare ai ceti meno abbienti.

Una domanda posta al sindaco da un ragazzino ha avuto come tema la partecipazione alla vita pubblica da parte dei più piccoli. Sul tema Nicola Capasso, uno degli animatori, ha chiesto al nostro primo cittadino il motivo per cui a Palma non venga istituito il Baby consiglio comunale, come avvenuto in altre realtà.

Alla nostra domanda, rivolta all’arciprete don Franco Giordano, sul motivo di sceglier un tema di carattere civico, il prelato ha risposto che i bambini saranno coloro che un domani ricopriranno le cariche istituzionali. Inoltre, per l’arciprete è necessario inculcare  alle nuove generazione il rispetto delle regole e del vivere civile.

Infine, i bambini, alla presenza del sindaco, hanno messo a dimora presso la villa comunale circa 100 piantine.

Intanto, si concluso il Grest dell’oratorio Don Bosco della chiesa della Trasfigurazione, nel quale i bambini sono stati impegnati in diversi laboratori, in alcune giornate al mare, ad una gita all’acqua park e a un pomeriggio trascorso con i disabili dll’A.Fa.Di.

Totò Lombardo