Rosario Guadagnato, arrestato mercoledì scorso dai carabinieri di Palma, è comparso davanti al giudice che ha convalidato il fermo.

Il trentaquattrenne palmese era finito in manette con l’accusa di inosservanza agli obblighi derivanti dalla sorveglianza speciale, inflittagli dalla magistratura agrigentina nei mesi scorsi. Subito dopo l’udienza di convalida, il magistrato ne ha disposto l’immediata scarcerazione, in quanto non è stato ritenuto socialmente pericoloso al punto da giustificare la misura restrittiva.