Uno schiaffo alla Sicilia e ai siciliani in un momento in cui si programmerà e si spenderanno le somme del Recovery Fund”.

Sono le parole dell’On. Carmelo Pullara Presidente e segretario Politico organizzativo di “Onda”.

“L’esecutivo del presidente Mario Draghi-commenta Pullara- esclude i rappresentanti dell’isola dalle poltrone principali. Nella lista dei ministri ci sono : 9 lombardi, 4 veneti, più 5 che provengono da altre regioni del Nord, 5 dal Sud e zero dalle isole. Un governo senza ministri siciliani non si aveva da quando a Palazzo Chigi sedeva Mario Monti e negli ultimi trent’anni è la terza volta. La Sicilia-aggiunge Pullara- è stata totalmente dimenticata. Nessun ministro siciliano e una rappresentanza del sud ridotta a al lumicino. Soprattutto in un momento in cui si programmerà e si spenderanno le somme del Recovery Fund questo può essere devastante, contribuendo ad allargare ancora di più il gap tra Nord e Sud. Non era certo questo il governo che ci aspettavamo e ci si aspettava. Questo -conclude Pullara- è quello che succede quando i partiti politici o i movimenti abdicano chissà per cosa a favore dei grandi partiti nazionali, la risposta a tutto questo noi riteniamo sia “ONDA”.