Immigrati, oltre 800 sbarcati in Sicilia nelle ultime 24 oreAnche la chiesa di Palma, in occasione della Giornata Mondiale dei Migranti, ha voluto ricordare gli stranieri che risiedono nella nostra città con una Messa che è stata celebrata domenica scorsa nella chiesa Madre e presieduta dal canonico ed ex responsabile per la pastorale dei migranti don Antonio Serina.

La celebrazione, cui hanno preso parte una quarantina di migranti di diverse etnie residenti nella nostra città, è stata preceduta da una breve processione dalla sacrestia sino all’ingresso del sagrato della chiesa dove la presidente dell’Associazione Santa Francesca Cabrini, Antonietta Scopelliti, ha dato il saluto ai presenti. Nel suo breve intervento ha ricordato che i cristiani non possono non accogliere il prossimo, quali sono gli immigranti.

Nella sua omelia don Antonio Serina ha spiegato che la Giornata Mondiale dei Migranti cade nella settimana dell’Unità dei Cristiani e ha ricordato la tragedia di Lampedusa, nella quale lo scorso ottobre morirono centinaia di migranti provenienti dal Nord Africa per sfuggire alla fame e alla guerra dal loro Paese e in cerca di una vita migliore.

Il sacerdote ha dichiarato a Palmanews.it: “Per anni sono stato vicario per la pastorale dei migranti e in essi ho scoperto che hanno un grande cuore. Valori certi ed uno spirito di pace. Prima di fare appello alle istituzioni, tra cui l’Uniione Europea, penso che dobbiamo essere noi a fare la nostra parte andando in mezzo a loro per aiutarli e dare il nostro amore e ci renderemo conto che in essi possiamo scoprire il volto di Cristo”.

Al termine della Messa è stato portato inscena un musical sulle opere di S.Francesca, patrona dei migranti, da una compagnia di Caltanissetta. La serata si è conclusa nel salone parrocchiale con un momento di fraternità alla presenza tra gli altri dell’assessore alla politiche sociali Agata Vinci

Totò Lombardo