Pubblicità

Il sindaco di Licata, Pino Galanti, annuncia che lunedì prossimo inizierà la pulizia degli accessi al mare. Lo ha assicurato agli operatori turistici che protestano per il mancato avvio dell’intervento. Ci chiediamo se c’era proprio bisogno di svergognamenti a mezzo stampa e di portare all’esasperazione gli operatori turistici per operare un intervento di ordinaria amministrazione.

Il sindaco di Licata, Pino Galanti, risponde all’appello lanciato stamani dagli operatori turistici, annunciando che è stato programmato per lunedì prossimo l’inizio delle opere di pulizia degli accessi al mare. Tecnici e operai del Comune ripuliranno da sterpi, erbacce e rifiuti, le arterie che conducono alle spiagge. L’intervento dovrebbe essere concluso nel giro di un paio di settimane.

L’Amministrazione Comunale ha, inoltre, provveduto a chiedere al Demanio Marittimo l’autorizzazione all’accesso sugli arenili dei “puliscipiagge”. Non appena arriverà il nulla osta, i mezzi meccanici entreranno in azione.

“Invito – è il commento del sindaco Pino Galanti – gli operatori turistici a segnalarci tempestivamente le criticità più importanti, nella consapevolezza che la disponibilità al dialogo per noi è importantissima. Siamo impegnati, ormai da mesi, negli interventi di pulizia e diserbo che stanno restituendo decoro al centro abitato. Sta andando avanti la potatura degli alberi che, anche se esteticamente non è da tutti apprezzata, è pratica ed utile per molte attività. Interventi, questi ultimi, che sono alla fine, e stiamo perciò programmando la pulizia degli accessi al mare. Ci scusiamo se ci sono stati dei ritardi, ma purtroppo le problematiche sono molte e dunque non sempre è possibile, date risorse umane ed economiche, sopperire a qualsiasi esigenze nel tempo atteso. Posto ciò, siamo al lavoro su tutti i fronti e non ci fermeremo fino a quando non avremo restituito una città più decorosa e una macchina comunale meglio organizzata e finanziariamente più stabile”.