Francesco-Pira-ospite-di-TeleCapodistria-640x480Il sociologo e giornalista, Francesco Pira, docente di comunicazione all’Università di Messina ha dato la sua adesione alla Campagna di Comunicazione  Posto Occupato per non dimenticare le vittime della violenza sulle donne. Come ha già fatto il giudice Gherardo Colombo, presentando il suo libro a San Benedetto del Tronto, anche giovedì quando Pira presenterà il libro scritto con Samantha Gamberini “La polizia locale e la comunicazione sul web” al Comune di Pistoia occuperà un posto in platea. “Oggi  – ha dichiarato Francesco Pira – è stata uccisa un’altra donna in provincia di Pavia vittima della violenza dell’uomo che era suo marito. Una lunga scia di sangue, vittime quasi quotidiane. Ma c’è un’iniziativa che nasce in Sicilia, nel messinese, ideata e promossa da Maria Andaloro direttore della rivista online lagrandetestata.com. So che stanno aderendo Comuni, Università, Associazioni, Esercizi Pubblici in una grande mobilitazione, necessaria.

Si chiama POSTO OCCUPATO  e chiama in causa ognuno di noi, con un gesto semplice ma significativo. Occupare un posto, in un luogo pubblico, durante un evento, in un cinema. Segnalate con la stampa del logo dell’iniziativa, fotografate e linkate alla paginaFacebook https://www.facebook.com/PostoOccupato

Un piccolo gesto per ricordare chi non potrà più sedere e godere di quanto la vita offre, delle piccole e grandi cose. Per stimolare, per far riflettere, ma soprattutto FARE CULTURA e opporsi al dilagare della violenza nell’indifferenza generale.

Scaricate il LOGO e OCCUPATE UN POSTO, io lo farò in ogni mia iniziativa e non solo, spero anche molti tra voi”.