Le ragazze premiateHa avuto luogo domenica sera la cerimonia di consegna delle borse di studio relative al concorso Fidapa “Gli orizzonti femminili della cultura” ideato tre anni fa dall’allora presidente Ester Rizzo per ricordare le socie scomparse. Il concorso, rivolto agli alunni dell’ultimo anno delle scuole superiori, invita gli stessi all’elaborazione di una tesina interdisciplinare nella quale vengono evidenziate figure femminili che hanno fatto la storia e la cultura, protagoniste attive nella lotta per l’emancipazione femminile.  Il luogo dell’incontro, Piazza Matteotti, proprio quella piazza dove è situata la Biblioteca Comunale, con cui la Fidapa ha da sempre avuto un rapporto privilegiato, piazza su cui è affissa una lapide in memoria della licatese clotilde Terranova, morta a New York nell’incendio del 1911. Molti i lavori presentati, esaustivi ed originali che hanno messo in risalto tante donne del passato  e del presente, per citarne solo alcune le Madri Costituenti, Ipazia, le Vestali, Joyce Lussu, Sibilla Aleramo, Artemisia Gentileschi, Ginestra Amaldi, Margherita Hack, Rita Levi Montalcini, Pia Nalli, Marie Curie, Ada Lovelace, Clotilde Terranova, Francesca Piccinini, Anna Kuliscioff e tante, tante altre. Le alunne premiate sono state Ilaria Morreale (Liceo Linares) , Marilena  Curella (Liceo Linares) e Fadoua Batta (ITC Re Capriata) che hanno ricevuto borse di studio in memoria di Angela Maria Licata, Rosalia Calandra e Ines Giganti Curella. Le borse di studio sono state donate da Ester Rizzo, Graziella Di Prima e da Daniela Curella, con le sorelle Manuela ed Anna. Sono state premiate dalla sezione Fidapa le alunne Gloria Cambiano (Liceo Linares) e Jessica Farruggio (Liceo Linares). Fuori concorso ha ricevuto una borsa di studio Gessica Santamaria in memoria di Rachele Licata per volere dei nipoti. Alla cerimonia ha presenziato l’Assessore alle Pari Opportunità Giusy Marotta, la quale ha espresso la sua gratitudine all’associazione che da 24 anni opera sul territorio licatese con grande impegno e serietà, dichiarandosi disponibile ad accogliere le iniziative che la sezione Fidapa di Licata intenderà portare avanti. Soddisfatta dell’iniziativa la Presidente Cettina Callea che contribuisce a portare alla luce figure femminili che meritano di avere la giusta collocazione nella nostra Storia.