paraliturgiaSono iniziati domenica, con l’intronizzazione del reliquiario di S. Giuseppe Maria Tomasi, le festività in onore del santo compatrono di Palma che si concluderanno domenica prossima.

Il programma religioso prevede per tutta la settimana alle 17,30 la recita del rosario e alle 18 la coroncina e la messa. Oggi il programma prevede alle 20 la paraliturgia, “Olio, segno di fortezza” che si svolgerà presso la scalinata di Via Brunelleschi (incrocio con via Tiepolo). Domani, invece, dopo la celebrazione eucaristica, verrà piantato un albero di ulivo presso l’aiuola del Calvario, segno del desiderio di salvaguardare, custodire e redimere la creazione. Venerdì avrà luogo in piazza Bonfiglio dalle 16 alle 20, a cura del gruppo scout Palma 1, “La festa della solidarietà” che si svilupperà in tre momenti: Il percorso espositivo “Pane Nostrum”, ovvero un viaggio culturale attraverso la filiera del pane con degustazione finale; “Il Carrello della carità”, con la raccolta di generi alimentari e di prodotti per la pulizia in favore degli indigenti; e una raccolta fondi per assicurare per un anno il pane ad una famiglia povera già individuata. Alle ore 19:30 “Laudato Sie…” uno show dance a cura della “Ballet Fly Dance” di Giuseppe Arancio, ovvero la danza come espressione di lode a Dio per il dono del creato.

Sabato a partire dalle 21,30 e fino a mezzanotte la chiesa resterà aperta con #l’altra movida, pensata per sperimentare l’incontro con l’amore di Dio nel silenzio, nella preghiera, nell’adorazione eucaristica e nel sacramento della confessione. La festa si concluderà domenica con una messa solenne all’aperto, a conclusione della quale si svolgerà la processione per le vie della città del simulacro del santo, che fu benedetto nel 2011 da Papa Benedetto XVI.