105144690-9e06d3e9-186d-407e-bec3-1b70439e4b11“La società che gestisce Expo ha lasciato il padiglione in condizioni di assoluta sporcizia e se non vengono risolti i problemi noi siamo pronti ad andarcene” tuona Dario Cartabellotta armato di scopa e paletta per ripulire gli spazi riservati al pubblico.

L’alto dirigente regionale, ex commissario straordinario del comune di Licata, incaricato di seguire a Milano il cluster bio-mediterraneo ha trovato sporco e allagato il padiglione riservato alla Sicilia il giorno d’inaugurazione di Expo 2015.

“Non siamo qui per fare affari, – ha detto Cartabellotta – ma per promuovere l’integrazione dei paesi del Mediterraneo”. Il padiglione, annunciato come uno dei più vistosi, si è rivelato alla fine inferiore a tutti gli altri. Un segno di trascuratezza nei confronti della Sicilia. Le parole di Cartabellotta sono state seguite da quelle dell’assessore regionale Caleca: “Se la situazione resterà questa, non daremo un centesimo”.