Pubblicità

Emendamento al Regolamento “Dehors” – Iniziativa della Consigliera Comunale Carmelinda Callea per la tutela delle attività produttive. Ecco il documento.

In qualità di Consigliera Comunale del Comune di Licata, e difensore delle attività commerciali locali, desidero portare all’attenzione dell’Amministrazione Comunale e della cittadinanza un’importante iniziativa volta a migliorare il Regolamento comunale per l’installazione dei “Dehors”. Questo regolamento, attualmente oggetto di numerose critiche da parte delle attività produttive, necessita di alcune modifiche fondamentali per garantire un equilibrio tra decoro urbano e necessità operative delle imprese locali.

La delibera consiliare n. 6 del 26/04/2024, riguardante il Regolamento “Dehors”, seppur animata da buone intenzioni, presenta alcune rigidità che penalizzano fortemente le attività commerciali del nostro comune. Come paladina delle attività produttive, propongo due emendamenti cruciali.

Il primo emendamento riguarda l’articolo 5, comma 6, proponendo l’eliminazione della locuzione: “cumulabile ed è espressamente vietata la collocazione di sedie/sgabelli per l’intrattenimento dei clienti ma solo per attrezzature per appoggio”. Questa modifica permetterà una maggiore flessibilità e libertà alle attività commerciali, consentendo l’installazione di sedie e sgabelli che migliorerebbero significativamente l’accoglienza e il comfort della clientela, senza compromettere il decoro urbano o la sicurezza pubblica.

Il secondo emendamento si riferisce all’articolo 7, comma 7, e propone di cassare l’intero paragrafo che esclude le strutture nella Piazza Attilio Regolo, via Principe di Napoli, via Marianello, Corso Argentina, Piazza Progresso, Piazza Duomo, Piazza S. Angelo, Piazza della Vittoria, Piazza Matteotti, Piazza Elena, Corso Roma, Corso Umberto e altre vie, corsi e piazze di interesse storico, artistico e architettonico. Tale esclusione, di fatto, creerebbe una disuguaglianza fra le attività poste al di fuori del centro storico o in punti di interesse artistico e culturale, penalizzando le attività economiche e creando ripercussioni negative. Non esiste alcuna norma che ne impedisca l’installazione, come dimostrato dalle più importanti piazze e vie delle principali città italiane, pur tenendo conto dei parametri di costruzione delle strutture nel rispetto dei vincoli paesaggisti e artisti previsti.

Il mio impegno è quello di tutelare le attività produttive di Licata, che rappresentano il cuore pulsante della nostra economia locale. Sono convinta che una regolamentazione chiara e snella possa rappresentare un volano per il commercio locale, favorendo lo sviluppo economico e la coesione sociale. Il suolo pubblico, utilizzato in modo responsabile e ordinato, può diventare un elemento di attrattiva per cittadini e turisti, contribuendo alla vitalità economica e alla qualità della vita nel nostro comune.

Pertanto, chiedo all’Amministrazione Comunale e ai miei colleghi del Consiglio Comunale di supportare questi emendamenti e di approvarli. Non si tratta di bocciare in toto il regolamento, ma di modificarlo per renderlo più adeguato alle reali esigenze delle attività commerciali, che ogni giorno si impegnano per offrire servizi di qualità alla nostra comunità.

Il presente emendamento è solo il primo passo verso un regolamento più moderno e funzionale, capace di rispondere alle esigenze reali delle attività commerciali di Licata, mantenendo al contempo gli standard di sicurezza e decoro che tutti noi auspichiamo. La nostra città merita regolamenti che siano realmente al servizio della comunità, che promuovano il commercio e la socialità, senza imporre vincoli inutili e penalizzanti.

Carmelinda Callea – Consigliera Comunale del Comune di Licata