Pubblicità

scuola-bonsignore-di-licata-prospetto-esternoIl piano per la messa in sicurezza delle strutture scolastiche coinvolgerà oltre ventimila edifici della Penisola, in pratica una scuola italiana su due. Ventisei i progetti previsti per Licata i cui importi sono già stati notificati ai dirigenti scolastici dei plessi coinvolti. La scuola “pilota” individuata è il Liceo “Vincenzo Linares”. Ecco l’elenco delle somme stanziate per ogni singolo istituto. 23.909,05 per la Francesco Giorgio di via Dante, 27.587,38 per la Don Milani di via Campobello, 12.874,11 per la Vincenzo Greco di Viale Caduti in Guerra, 7000 per il plesso Peritore di via Pastrengo, 34.991,01 per la Bonsignore di via Garigliano, 31.265, 69 per la Gaetano De Pasquali di via San Francesco, 29.426,53 per la Guglielmo Marconi di via Egitto, 20.230,74 per la Quasimodo di via Cappellini, 44.139,80 per l’Ipia Fermi di via Campobello, 27.587,36 per il Geometra Ines Giganti Curella di via Filippo Re Grillo. I restanti progetti riguardano poi scuole inserite all’interno di Istituti comprensivi. 7000 per un istituto di via Palma (verosimilmente il plesso Serrrovira), 7.653,63 per l’asilo Giovanni 23° (via Egitto), 9.195,79 per l’asilo di via Gela, 14.713,27 per la scuola dell’infanzia Giacomo Leopardi di via Architetto Licata, 7.356,63 per l’Olimpia di via Castello, 7000 per la Vincenzo Greco, 11.094,95 per la Don Milani, 7000 per l’asilo Collodi di via Marconi, 34.944, 01 per il Dino Liotta, 29.426, 53 per il Secondo circolo didattico, 27.587,38 per la scuola Angelo Parla di via Carso.