Non si sblocca lo stallo di inizio anno scolastico per quanto concerne i servizi di integrazione per minori diversamente abili (igiene e cura) nei plessi di pertinenza comunale. Le fasce scolastiche interessate sono quelle dell’infanzia, primaria e secondaria di primo grado.

Palma di Montechiaro – sebbene faccia parte dello stesso distretto sanitario di Licata – ha avviato i servizi. A Licata ancora nulla.

Lo stato di agitazione tocca da vicino le famiglie degli studenti che necessitano questo indispensabile servizio e le cooperative impegnate nell’espletamento. Negli altri anni, a regolare il rapporto tra l’Ente e le cooperative è stato un patto di accreditamento. Finora gli incontri avuti con l’amministrazione hanno però prodotto un nulla di fatto. Dall’inizio dell’anno scolastico – di fatto – sono stati gli stessi familiari degli studenti diversamente abili a far fronte alle esigenze dei figli in classe.