Pubblicità

Riceviamo e pubblichiamo la replica del circolo di Licata della Lega al comunicato stampa diffuso dal PD sul dimensionamento scolastico.

Non ci stupisce che il PD, pur di avere cinque minuti di notorietà, data l’inesistenza sul territorio, metta dentro in un solo comunicato: dimensionamento, riflessione sul futuro dell’istruzione, attacco all’ammistrazione comunale, alla sua maggioranza, alla Lega e all’assessore Platamone.

Una polemica, quella sul dimensionamento scolastico, costruita ad arte intorno alla figura dell’assessore Platamone, colpevole, come tutti gli amministratori presenti nella Conferenza provinciale, di aver chiesto una razionalizzazione immediata e non rimandata di qualche anno, per salvare quante più istituzioni autonome possibile.

Stia tranquillo il PD, insieme a tutti gli altri “avvoltoi” che oggi parlano per avere l’attenzione del momento, perché non ci sarà alcuno smembramento, le proposte degli uffici provinciali saranno tutte confermate. L’Assessore Platamone, di cui il partito va fiero, è molto attenta alla scuola e al territorio, dialoga costantemente con i vertici di partito e ha già avviato delle proposte concrete in materia di dimensionamento che discuterà direttamente con il Ministro.

Dispiace che si sia voluto creare il caso, anche con la complicità della scuola stessa che, forse, pensava che la Lega si sarebbe imposta sfruttando la strada di assessori e ministri di partito. Così non è stato e così non sarà mai, da questa parte vige la correttezza e la buona politica. Il timore di essere sopraffatti dalla “malapolitica” dei nostri territori, spesso fa perdere la misura delle cose, infatti è stato un attimo e si è creato il caso. Che dire, vergogna!!!

Circolo Lega Licata.