Le ruspe sono pronte a tornare a lavoro per riprendere le demolizioni degli immobili abusivi acquisiti al patrimonio indisponibile del Comune. Dopo il periodo pre e post lockdown quando il contingente militare è stato giustamente impegnato in altri servizi, e dopo il periodo estivo in cui l’attività viene solitamente sospesa, a breve riprenderà l’opera demolitoria scandita dalla Procura della Repubblica di Agrigento.

Secondo quanto abbiamo appreso da fonti interne al dipartimento Urbanistica, gli abbattimenti riprenderanno già nelle prossime settimane e il fronte sarà sempre quello della fascia costiera con particolare attenzione riservata alle costruzioni tirate su senza le necessarie autorizzazioni entro la fascia a vincolo di inedificabilità assoluta entro i 150 metri dalla battigia.