I lavoratori precari della Dedalo Ambiente minacciano lo sciopero. In particolare si tratta di 41 operatori ecologici, divisi in due gruppi. Il primo è composto da 29 precari, di cui 24 licatesi e 5 palmesi assunti in servizio con contratto a termine dal 27 giugno sino al 31 luglio. Il secondo gruppo formato da 12 persone residenti a Canicattì, Ravanusa, Campobello di Licata, Naro, Camastra, che saranno assunti ad inizio del prossimo mese. I lavoratori protestano per sollecitare il completamento delle 78 giornate lavorative in modo da poter percepire i benefici economici e previdenziali derivanti dalla disoccupazione. I 41 disoccupati, per tutta la stagione estiva, sono impegnati nel servizio di pulizia delle spiagge lungo la costa Licata – Palma di Montechiaro.