Pubblicità

Giunge al pronto soccorso dell’Ospedale di Canicattì, viene ricoverato a seguito di una polmonite con insufficienza respiratoria provocata da infezione da Covid-19, guarisce grazie ad una terapia antivirale specifica, si negativizza al virus e viene dimesso in condizioni psico-fisiche più che buone. La vicenda in sé, a prescindere dalla nota positiva legata alla guarigione del paziente, non sembrerebbe particolarmente eclatante non fosse altro che, a vincere la sua battaglia con il Covid-19, sia stato un uomo vicino a compiere i centoquattro anni d’età. Con enorme soddisfazione dell’equipe sanitaria dell’Unità operativa di medicina interna ad alta intensità di cure del “Barone Lombardo”, diretta dal dottor Giuseppe Augello, il “nonnino” di Canicattì ha ben risposto ai trattamenti divenendo per molti un vero e proprio simbolo di forza e resilienza. Sfebbrato e pienamente guarito dalla polmonite l’anziano è già tornato a casa dai suoi cari celebrando appieno il valore della vita che non si arrende alla minaccia persistente del Covid-19.