Il giudice monocratico il Tribunale di Agrigento ha convalidato il fermo del cittadino rumeno Pietro Poienaru di 34 anni, eseguito nel pomeriggio di mercoledì dai carabinieri della locale stazione guidata dal Maresciallo Luigi Marletta. L’uomo, difeso dall’avvocato Eleonora Minio, era stato fermato perché nell’ambito di un servizio di controllo del territorio era stato notato fuori dalla propria abitazione, in violazione degli obblighi impostigli a seguito di un precedente provvedimento di arresto.

L’uomo, infatti, era stato era stato colto in flagranza di reato a Camastra, sorpreso, con altri due connazionali, nell’atto di asportare alcuni termosifoni in ghisa, presso uno stabile di proprietà comunale ed attualmente in disuso.