foto consiglio comunaleErano parecchi i punti all’ordine del giorno della seduta di ieri del Consiglio comunale. Oltre ad una sfilza di debiti fuori bilancio, il civico consesso, prima di affrontare la questione legata alla Tari 2015, ha approvato all’unanimità il rientro del Comune nel Consorzio Agrigentino per la Legalità e lo Sviluppo e il regolamento sull’assegnazione dei beni confiscati alla criminalità organizzata. All’esame del Consiglio c’erano poi l’approvazione del piano finanziario e le tariffe Tari per l’anno 2015 oltre alla determinazione del numero delle rate e le scadenze. Punti che sono passati con i soli voti dei consiglieri vicini all’amministrazione mentre la maggioranza-opposizione ha preferito astenersi. Il consigliere Violetta Callea ha invece chiesto la convocazione di una seduta ad hoc per affrontare i punti di natura “sanitaria” relativi al mantenimento del punto nascite e in generale alla situazione dell’ospedale San Giacomo d’Altopasso.