Sedici piante di cannabis nana autofiorente, di un’altezza variabile tra 80 e 90 centimetri, sono state sequestrate dai Carabinieri della Compagnia di Licata nel corso di un blitz all’interno di una mansarda privata per contrastare la produzione e lo spaccio di sostanze stupefacenti sul territorio. Un uomo di 40 anni è stato posto agli arresti domiciliari.

La droga veniva coltivata come detto all’interno di una mansarda che era stata adibita a serra professionale.