L’incontrastato aumento dei casi di virus Covid – 19, e l’emissione dei recenti decreti del Presidente del Consiglio dei Ministri e del Presidente della Regione Siciliana, e dopo il confronto avuto sia nei giorni scorsi che stamani con i rappresentanti della Associazioni di Categoria, Cna, Confcommercio e Fenapi, l’Amministrazione comunale ha stabilito di chiudere l’accesso ai cimiteri comunali nei giorni 31 ottobre, 1 e 2 novembre 2020.
Inoltre, verrà disposta anche la sospensione de mercato settimanale del giovedì a decorrere dal giorno 29 ottobre 2020.
La decisione dell’Amministrazione comunale, è stata preannunciata dal Sindaco Giuseppe Galanti che ha presieduto la riunione odierna, alla quale hanno partecipato l’assessore alle attività produttive Giuseppe Ripellino, e i rappresentanti di categoria della Cna, Fenapi e Confcommercio.
Prendendo atto di quanto sopra, i rappresentanti di categoria hanno chiesto all’Amministrazione comunale di adoperarsi per aiutare le imprese locali mediante l’elargizione di un ristoro economico a fondo perduto, prelevando le somme necessarie da quelle non utilizzate a seguito della sospensione dei mutui della Cassa Depositi e Prestiti.
Infine, allo scopo di tutelare gli interessi degli operatori economici gravati dal mancato introito per la sospensione delle attività commerciali e artigianali, i rappresentanti di categoria chiedono maggiori controlli sulle attività abusive.
In risposta a quanto sopra chiesto dalla Cna, Fenapi e Confcommercio, l’Amministrazione comunale ha data ampia disponibilità ad indire, a breve termine, un tavolo tecnico in cui analizzare la richiesta ed individuare gli eventuali percorsi per soddisfare le esigenze di dette attività produttive.