Il Comitato Consultivo Aziendale in una nota inviata all’Assessore Regionale della salute ha chiesto di non prolungare oltre la nomina del direttore generale dell’Asp di Agrigento.

L’Assessore nell’ambito dell’indagine di siero-prevalenza dell’infezione da coronavirus ha recentemente definito i siciliani, un popolo straordinario, giudizio condiviso dal Presidente che scrive: “Noi vorremmo aggiungere anche molto paziente. Un popolo straordinario e paziente che piange la vita di una persona deceduta nel p.o. di Agrigento per mancanza del neuroradiologo interventista mentre è ancora viva nella memoria la vicenda della donna deceduta per malaria nello stesso Presidio.

Attendiamo inoltre la piena ripresa delle attività assistenziali. Troppo pazienti affetti da patologie cosiddette normali non riescono a prenotare visite, fare i periodici controlli o subire interventi programmati. La ripresa dell’attività è peraltro molto attesa dal mondo della disabilità particolarmente provato in questo lungo periodo di fase emergenziale”

Nella nota si rappresentano anche le ricadute del Covid sul mondo della ristorazione ospedaliera, tema seguito con particolare attenzione dalla sede del TDM –Cittadinanzattiva di Licata.

Conclude il presidente del CCA ringraziando quanti si sono fin qui spesi per portare la Sicilia verso Covid free

Maria Grazia Cimino

Presidente CCA Asp Agrigento