l corridori dell'associazione licateseLicata accoglie il ciclismo. Domenica la settima tappa del Gran Tour Sicilia si snoderà lungo un tracciato che prevede puntate in tre città: Licata, Palma di Montechiaro e Camastra con partenza e arrivo previsti in piazza Progresso, a ridosso del Municipio. L’organizzazione è a cura dell’associazione “Mi alzo sui pedali” diretta da Salvatore Spiteri che si è avvalsa della collaborazione dell’Asd Montis Clari Bikers di Palma di Montechiaro diretta da Rosario Mangiavillano. Circa 350 i ciclisti attesi a Licata fin da sabato pomeriggio con quasi tutte le strutture ricettive cittadine che per il week-end fanno già registrare il tutto esaurito. La partenza della tappa è prevista alle nove da piazza Progresso. La prima parte di gara sarà “soft” con un giro cicloturistico che toccherà corso Umberto, viale 24 maggio, via Barrile, via Marconi, piazza Progresso, corso Serrovira, via Mazzini, via Campobello, piano Bugiades e la Strada Statale 115 dove inizierà la competizione agonistica che sarà a sua volta divisa tra gran fondo e medio fondo. Il tracciato, come detto, riguarda anche Palma di Montechiaro dove la tappa toccherà via Tenente Palma, via Pirandello, corso Odierna prima di imboccare la direzione per Camastra dove verrà fatto il giro del centro storico. Quindi l’imbocco del bivio per Naro e il ritorno verso Licata dove l’arrivo del primo ciclista è previsto intorno alle 11,30. Dopo la premiazione è stato previsto un momento di ristoro in piazza Matteotti, nei pressi della biblioteca comunale. Un ruolo attivo lo ha recitato l’amministrazione comunale, con l’assessore allo Sport, Francesco Carità che ha prontamente sposato l’idea. “Sono sicuro che l’evento di domenica – le sue parole – oltre a sviluppare i valori dello sport, rappresenta un momento di rilancio del nostro territorio e di slancio delle attività turistiche e commerciali. Domenica sarà una festa dell’intera città ed una cornice di gioia. Un momento unico alla cui partecipazione invito l’intera cittadinanza. Un grazie di cuore va a tutti coloro – dipendenti comunali ed associazioni – che hanno contribuito alla buona riuscita”.