rosa inzerilli (Small)Quello che non era riuscito al consiglio comunale nella passata legislatura lo ha fatto il Commissario straordinario Rosa Inzerilli. Ci riferiamo al taglio del gettone di presenza che il consiglio non era riuscito ad approvare, nonostante la battaglia condotta dai consiglieri Calogero Alotto e Salvatore Manganello, che si erano poi autonomamente decurtati il gettone del 30%, seguiti negli ultimi mesi anche da Rosario Incardona e Ignazio Brancato.

Il Commissario, avendo assunto anche i poteri del consiglio comunale, è andato oltre disponendo un taglio del 50%, con la conseguenza che gli eletti il 9 e 10 giugno percepiranno 32,36 € anziché 64,72 €. Inoltre, il gettone sarà percepito, sia in assemblea che in commissione, solo se i consiglieri parteciperanno effettivamente ai lavori, per togliere il mal costume di ottenere la presenza e, quindi, il gettone per poi far cadere il numero legale.

Alleggerimento anche per l’indennità di funzione di sindaco, assessori e presidente del consiglio: il commissario ha deliberato una riduzione del 20%.

Luigi Arcadipane