Si è svolto martedì al Palazzo di Città l’incontro richiesto dal Consiglio dell’Ordine degli avvocati di Agrigento il 29 settembre dopo aver appreso da organi di stampa di una delibera di giunta assunta in data 22 settembre con la quale veniva disposta la chiusura degli uffici del Giudice di Pace di Licata.
All’incontro, durato oltre un’ora, finalizzato ad instaurare una interlocuzione con l’Ente comunale per scongiurare la chiusura del Gdp di Licata, il Presidente del Coa, l’Avv. Vincenza Gaziano ed il Consigliere Avv. Lucia Stefania La Rocca hanno esposto al Sindaco Galanti ed al vicesindaco Avv. Antonio Montana forti rimostranze sulla chiusura dell’Ufficio del Giudice di Pace sollecitando agli stessi l’adozione di un nuovo provvedimento che possa decretare la sopravvivenza dell’Ufficio del Giudice di Pace.
È indubbio che la chiusura di tale Ufficio, indispensabile Presidio di legalità, arrecherà danno primariamente ai cittadini e all’avvocatura tutta.
Il Presidente dell’Ordine degli avvocati unitamente al Consigliere Avv. La Rocca hanno auspicato che il Comune di Licata inverta la rotta adottando nuove deliberazioni che possano mantenere in vita il presidio di giustizia dell’intero circondario.