comune di licataI cinque candidati ieri sera hanno concluso le rispettive campagne elettorali con i tradizionali comizi ospitati dalle principali piazze della città. Alla carica di sindaco concorreranno in rigoroso ordine alfabetico: Angelo Balsamo sostenuto dalle liste Noi, Forza Azzurri per Licata, Il Domani e Insieme per Licata, Daniele Cammilleri appoggiato dal Partito Democratico e da Pid Cantieri Popolari, Domenico Falzone con le liste Udc e Licata Rialziamoci, Giuseppe Fragapani che correrà col supporto delle tre liste Licata Lab, Ora e Il Megafono e infine Gianluca Mantia con la lista Licata al Popolo. 339 i candidati per un posto di consigliere comunale inseriti nelle dodici liste di supporto agli aspiranti primo cittadino. L’ufficio elettorale ha fornito i numeri degli aventi diritto al voto. Si tratta di 41.949 licatesi di cui 21.049 uomini e 20.900 donne compresi i cittadini comunitari non italiani che hanno acquisito i diritti previsti dalla legge. Quarantadue le sezioni presenti sul territorio licatese, quarantuno delle quali posizionate in otto plessi scolastici e un seggio speciale allestito al primo piano dell’ospedale “San Giacomo d’Altopasso” in cui potranno esprimere la propria preferenza i degenti del nosocomio di Contrada Cannavecchia. Questa sarà la prima tornata elettorale dopo l’introduzione della legge che autorizza la doppia preferenza di genere per mezzo della quale si potrà operare una doppia scelta votando un uomo e una donna purché siano inseriti nella stessa lista.