Il Licata ha definitivamente ritrovato la via maestra dopo un periodo di appannamento durato per tutto il mese di Gennaio. Il successo in rimonta sul Castrovillari ha confermato l’unità del gruppo. Partite così se non si è forti dentro non si ribaltano. E la forza del gruppo è stata confermata anche dal bomber Antonino Cannavò autore del rigore valso i tre punti dopo il pareggio ad opera di Benedetto Greco. “Non era facile ribaltare il Castrovillari, la serie D è un campionato impegnativo e ribaltare le gare non è mai facile. La forza del gruppo si è vista dopo la sconfitta con il Rende quando la squadra si è messa sotto e abbiamo visto come sono andate le ultime tre partite. Senza un grande gruppo questo non sarebbe successo. Ci siamo stretti uno accanto all’altro e a mio avviso – continua Cannavò – sono arrivati sette punti importantissimi. La strada è ancora molto lunga e dobbiamo continuare a pedalare”. Cannavò è poi tornato sul successo di domenica commentandone l’importanza. “Questi sono tre punti che ci ritroveremo nel corso del campionato. Da grande gruppo ci siamo aiutati tutti raggiungendo tre punti importantissimi. L’unica arma è quella di lavorare e andare avanti a partire dalla gara di domenica prossima con il Marina di Ragusa in cui dovremo scendere in campo con maggiori motivazioni rispetto alle loro”.