A seguito dei controlli ufficiali effettuati presso il rifugio sanitario per cani di contrada Pezza e delle criticità riscontrare, quali carenze strutturali, rete di delimitazione delle gabbie deteriorate, canaline posta all’esterno intasate e superamento dei tempi di permanenza previsti dalla legge vigente dei cani ricoverati, il Commissario straordinario ha emesso un’ordinanza di sospensione di nuove introduzione di cani e di trasferimento di quelli che hanno superato il periodo di permanenza previsto dalla legge, presso altre strutture idonee.
Per quanto riguarda la sospensione dell’attività di ricovero di altri cani presso la struttura di contrada Pezza, viene però consentita l’assistenza sanitaria ed il soccorso di cani ammalati, incedentati e/o feriti dopo che si stata accertata la veridicità da parte del personale appartenente al servizio di veterinaria dell’ASP di Agrigento, a cui competerà l’onere di disporre, senza indugio, gli interventi necessari per la tutela degli animali. Con la stessa ordinanza è stata anche disposta l’esecuzione degli interventi necessari per la sistemazione delle carenze strutturali registrate, della rete di delimitazione delle gabbie deteriorate e delle canaline intasate poste all’esterno.