Pubblicità

Con riferimento al dibattito politico in corso, ed a seguito del provvedimento di revoca dell’assessore comunale Vincenzo Ripellino, ecco le dichiarazioni del Sindaco Angelo Cambiano:

“Ritengo che la città sia stanca dei giochi di potere mirati a destabilizzare l’Amministrazione ed il governo di una città al solo fine di ottenere in cambio “qualcosa”. Non essendo persona “ricattabile” e ritenendo che la città ha già pagato un prezzo altissimo per sottostare alle manovre politiche di chi, “puparo”, gestisce le azioni di pseudo-consiglieri, annuncio alla città che continuerò ad amministrare insieme alla mia Giunta senza alcun legame politico e con chi vorrà condividere, nell’esclusivo interesse della città, l’azione amministrativa.
Mentre la città è in agonia alcuni consiglieri comunali decidono di bloccare l’attività amministrativa facendo un’azione di puro ostruzionismo politico.
Sono certo che ai cittadini non interessino i posizionamenti politici ed i comunicati stampa che in queste ore si susseguono al solo fine di lanciare messaggi subliminali sperando di incutere timore e condizionare l’azione di governo ad interessi particolari sotto il ricatto di votare la mozione di sfiducia.
Ho affermato già in Consiglio Comunale che non temo la sfiducia e non mi farò mai condizionare da sporchi giochi di potere finalizzati a soddisfare esigenze ed interessi personali.
La Giunta andrà avanti senza l’Assessore Ripellino che ringrazio per il contributo dato a questa Amministrazione ed alla città. La Giunta non è più espressione di gruppi politici e mi riservo nelle prossime ore di assumere determinazioni in merito.
Preannuncio fin da ora che non cadrò nella provocazione di rispondere o partecipare a polemiche sulla stampa in quanto inutili e magari solo necessari a qualcuno che vuole giustificare le azioni politiche degne di chi accattona come il migliore dei mendicanti”.