“Il Comune attivi rapidamente le procedure per la richiesta dello stato di calamità dopo le perturbazioni delle scorse settimane. Non c’è tempo da perdere perché ci va di mezzo la sopravvivenza di aziende, cantieri navali, agricoltori e coltivatori diretti”. Lo scrive in una nota il consigliere di opposizione Andrea Burgio. “Il Comune chieda e pretenda un chiaro impegno alla politica regionale per la proclamazione della calamità naturale e per ristorare le attività danneggiate a cui esprimo tutta la mia vicinanza. Serve una profonda riflessione – conclude – anche sul potenziamento dell’ufficio comunale di Protezione civile. Servono uomini e mezzi e serve il giusto riconoscimento e sostegno ai volontari. Non c’è tempo da perdere”.