Il trading online ha permesso un’esposizione più diretta alle numerose occasioni d’investimento legate ai principali mercati. Tuttavia, la Borsa è un evergreen che non smette di attirare un numero notevole di traders in tutto il mondo.

Esistono diverse Borse a cui poter far riferimento, studiandone i titoli più interessanti su cui poter negoziare. Proprio per questo è consigliabile prendere in considerazione esclusivamente le principali piazze finanziarie internazionali, in modo da accedere ad un mercato liquido e su cui circolano maggiori informazioni per rendere più facili le previsioni.

Gli specialisti di tradingonline.me hanno individuato le principali borse del mondo, una lista molto comoda, in quanto permette ad ogni trader di capire qual è quella più adatta ai propri obiettivi.

Principali borse del mondo: cosa propone il mercato statunitense?

Come s’identifica una Borsa davvero rilevante sui mercati? Semplice: l’importanza è direttamente proporzionale alla capitalizzazione, ottenuta sommando quella di ogni singola società quotata presso quella determinata Borsa. In tal caso, non si può non prendere in considerazione l’America che, con Wall Street ha fatto sognare tanti investitori durante gli anni.

Prima di tutto, è bene sapere che per market cap s’intende il valore che si attribuisce ad un’azienda, dunque può essere soggetto a cambiamenti.

In generale, tra le principali Borse del mondo si può iniziare citando la Nyse (New York Stock Exchange), contraddistinta a sua volta da tre indici.

Dal Dow Jones Industrial Average all’S&P500, questa Borsa comprende alcuni dei titoli legati ad aziende predominanti nel settore economico. Non a caso, accedere alla Nyse significa restare aggiornati sullo stato di salute dell’economica globale.

Restando sempre in territorio americano, si può anche menzionare il Nasqad, cioè la seconda Borsa al mondo in termini di capitalizzazione. Si tratta della prima Borsa totalmente elettronica, che comprende esclusivamente i maggiori titoli del settore: da Google a Facebook.

Principali Borse del mondo: una panoramica generale

Fuoriuscendo dal contesto prettamente statunitense, è possibile far riferimento ad ulteriori Borse davvero fondamentali per numerosi traders di tutto il mondo.

Dunque, le principali Borse sono:

  • London Stock Exchange: come si può ben capire è la Borsa di riferimento di Londra che, in realtà, controlla anche il mercato italiano. In questo contesto spiccano soprattutto titoli legati al mondo delle finanze;
  • Dax: appartenente alla Borsa di Francoforte, è fondamentale per capire la situazione economica europea.
  • Nikkei: Borsa giapponese, nonché la terza al mondo. Comprende Indici davvero interessanti per i colossi che include, come la Sony o la Honda;
  • Shangai: Borsa principale del territorio cinese. Negli ultimi anni ha registrato una crescita esponenziale, anche se molte società hanno deciso di farsi quotare presso listini differenti.

Naturalmente, ci sono ulteriori Borse che propongono titoli interessanti e ricchi di potenzialità da poter sfruttare a proprio vantaggio, come la Borsa di Shenzen pe restare in territorio orientale, o la Toronto Stock Exchange, particolarmente apprezzata perché comprende società operanti nel settore in pieno sviluppo della cannabis.

Dunque, ogni trader ha davvero l’imbarazzo della scelta per investire in Borse liquide, potenzialmente ricche di società da cui poter trarre dei vantaggi personali.

Come investire nelle principali Borse del mondo?

Per accedere all’interessante mercato borsistico è necessario optare per la giusta modalità d’investimento. In tal discorso, è necessario menzionare quella che si è imposta come la soluzione preferita dagli investitori: piattaforme di trading CFD.

Si tratta di strumenti innovativi, privi di commissioni, adatti anche ai principianti e che hanno il merito di aver reso questo settore accessibile anche a piccoli investitori indipendenti.

Nel dettaglio, i Contracts For Difference sono strumenti finanziari derivati con cui speculare su un titolo senza acquistarlo direttamente. in tal modo, un trader potrà raggirare a proprio favore l’elevata volatilità giornaliera che caratterizza alcune società, generando profitti dalle variazioni di prezzo registrate.

Inoltre, il vantaggio principale dei CFD è dato dall’opportunità di investire al rialzo, ma anche al ribasso. Procedendo con la vendita allo scoperto, i traders potranno approfittare anche di quelle che, tradizionalmente, sarebbero parse situazioni sfavorevole ai propri investimenti.

Naturalmente, per far tutto ciò è di fondamentale importanza affidarsi a broker autorizzati e regolamentati, così da investire nelle principali Borse del mondo con consapevolezza e con la possibilità concreta di negoziare sui titoli più allettanti del momento.