Pulizia lotti interclusi in vista dell’estate, c’è la direttiva per sollecitare l’inizio delle operazioni. Il provvedimento (indirizzato al comando di Polizia Municipale) è a firma dell’assessore ai Lavori Pubblici Antonio Pira. “Si dispone che ci si adoperi – si legge – al fine di avviare solertemente un controllo di tutte le aree urbane libere di proprietà privata intimando ai proprietari possessori o aventi diritto di eseguire entro un breve periodo le operazioni”. In particolar modo, la direttiva parla di eliminazione di tutti i vegetali cresciuti spontaneamente sulle rispettive aree private confinanti con le strade soprattutto ai fini della prevenzione di incendi o proliferare dei parassiti; regolazione ai fini dell’igiene e del decoro di piante e siepi poste in prossimità della strada tenendo particolarmente conto della cattiva abitudine di allevare piante rampicanti o serpeggianti sul muro di confine del lotto non curandosi della manutenzione; raccolta e smaltimento di erbacce, rifiuti, rami, foglie depositate sul fondo limitrofo alla pubblica via; delimitazione dei terreni non recintati. Il provvedimento intima inoltre di “procedere contro eventuali episodi di inerzia secondo quanto previsto dalla norma di legge anche con interventi da realizzarsi in danni ai proprietari o aventi diritto del fondo”.