Pubblicità

Ristori per la marineria licatese, interviene l’ex Sindaco Angelo Biondi.

I pescatori di Licata possono tirare un sospiro di sollievo, ora è tutto nero su bianco. L’accordo tra Regione Siciliana e Enimed, che stabilisce un congruo ristoro per compensare i mancati guadagni della nostra marineria a causa dei lavori per l’estrazione di gas naturale dal giacimento Argo Cassiopea, è stato firmato. Il grido d’allarme, che era stato lanciato da Rosario Cosentino durante l’incontro di S.O.S. LICATA dedicato ai comparti produttivi della nostra città, subito raccolto dai più autorevoli esponenti della politica locale, ha dato i suoi frutti. A loro indirizziamo il nostro sentito plauso; a loro che hanno saputo stimolare l’interesse e il decisivo intervento del Governo Regionale, tributiamo il merito di questo importante risultato per la sopravvivenza della marineria licatese. È questa la politica che ci piace, capace di ascoltare i bisogni dei cittadini e poi adoperarsi per dare risposte e valide soluzioni.
Una vera boccata d’ossigeno non solo per i pescatori e le loro famiglie, ma per l’intera economia della nostra città, già in forte sofferenza, e su cui bisognerebbe intervenire incominciando col tendere una mano di comprensione e sostegno all’intero comparto imprenditoriale cittadino.

Angelo Biondi – ex Sindaco di Licata