Dopo la seduta consiliare di ieri sera, arrivano critiche dall’opposizione. Ecco come il Movimento 5 Stelle ha commentato l’assise civica con una relazione letta dal capogruppo D’Orsi.

Ci ritroviamo questa sera in consiglio comunale a discutere due punti all’ordine del giorno che avremmo dovuto discutere mesi fa.
Questa sera la maggioranza politica approverà quello che doveva essere uno strumento di programmazione economica per la città. Un bilancio pluriennale 2018/2020 che per metà è già un consuntivo considerato che siamo a fine Febbraio 2019. Ci verrebbe da dire che la montagna ha partorito un topolino. Nessuna visione programmatica Signor Sindaco per la nostra città. Nessun sostegno alle attività produttive, nessuna politica per il rilancio del centro storico, nessuna politica per il sostegno alle fasce più deboli della popolazione. Ci dispiace dover affermare da cittadini licatesi che questa comunità merita di più. Merita di più rispetto ad una ordinaria amministrazione portata avanti in questi mesi con pressappochismo e con superficialità. Abbiamo assistito nel giro di pochi mesi di amministrazione ad un aumento dei costi dei servizi, alla sospensione del trasporto urbano, alla chiusura del canile municipale, al mancato avvio della refezione scolastica, ad una mancata riorganizzazione degli uffici comunali. Signor Sindaco, Lei e la maggioranza politica che la sostiene navigate a vista e purtroppo i risultati sono sotto gli occhi di tutti i cittadini.
Abbiamo assistito per mesi alla nomina di una ventina di collaboratori politici, non comprendendo le finalità di tali nomine. Abbiamo assistito per mesi ad un atteggiamento incoerente rispetto a quanto affermato in campagna elettorale. Abbiamo assistito all’esternalizzazione di servizi fondamentali quali quelli della riscossione dei tributi e quello dei rifiuti.
Abbiamo assistito all’approvazione ed alla modifica dello stesso atto 4 volte in pochi giorni (ci riferiamo al piano delle alienazioni).
Abbiamo altresì appreso dal piano triennale delle opere pubbliche che questa maggioranza politica intende destinare 500.000 euro per le demolizioni degli immobili abusivi nel 2019. Non vorremmo avere la memoria corta ma ci pare di ricordare che parte della politica o buona parte della politica che la sostiene paventava qualche anno fa soluzioni in merito all’abusivismo edilizio. Sbagliavano allora? O sbagliano adesso votando un bilancio che prevede 500.000 euro per demolire?
Mi avvio a conclusione.
Abbiamo avuto la sensazione in questi mesi di non essere amministrati, sia per le evidenze già riportate prima, sia perché come opposizione politica le nostre proposte non sono mai state prese in considerazione.
Ne facciamo un’altra questa sera:
Ritiri la delibera nr 50 che non porta alcun beneficio all’ente bensì potrebbe anche erroneamente essere letta come la strada più semplice per “sbarazzarsi” di un dirigente dietro la bandiera del risparmio che si tradurrà invece in un aumento dei costi per la collettività.
Siamo fiduciosi che Lei possa accogliere questa nostra proposta e se possiamo in questa sede ci permetta di suggerirle di lavorare di più ed annunciare di meno. Ancora i cittadini attendono l’avvio della raccolta differenziata da Lei annunciata, dai microfoni dell’emittente televisiva locale, 3 mesi fa.

Melania D’Orsi, Vincenzo Carità, Jenna Ortega – Gruppo consiliare 5 Stelle