Si riparla del rettore Lagalla come candidato governatore del Pdl. Su di lui, per convincerlo ad accettare, starebbe esercitando forti pressioni il coordinatore regionale Giuseppe Castiglione. Sarebbe un’ottima scelta per compattare la disorientata area moderata. Ma circolano ancora i nomi di Francesco Cascio, favorevole a un accordo con il nuovo Polo, e di Innocenzo Leontini. Molto interessato alla scelta definitiva del candidato governatore è il licatese Angelo Bennici in predicato di una designazione nei primi tre posti del Listino del Presidente. Il che vorrebbe dire, per Licata, l’elezione quasi certa di un suo deputato regionale. Per Angelo Bennici, da molti anni impegnato in politica e nel sindacato, sarebbe un giusto premio da parte del suo partito, il Pdl. Quanto agli altri licatesi in corsa per l’Assemblea regionale, certa è la candidatura del dottor Carmelo Castiglione nel Movimento per l’Autonomia, mentre si attendono conferme per quelle del dottor Domenico Falzone nell’Udc e del promettente giovane licatese Anthony Carlino nel Pd. Certa è anche la candidatura del vicesindaco di Licata professor Giuseppe Arnone in lista con i Comitati civici per la Sicilia.