Il 26 Ottobre alle ore 10, presso la sede dell’Ufficio Patrimonio, sita al civico 51, piano secondo di Corso Vittorio Emanuele (edificio che ospita il Teatro comunale), si procederà all’apertura delle buste contenenti le offerte relative all’alienazione dei beni comunali disponibili, di cui al bando scaduto il 2 ottobre. Si tratta di 113 beni distribuiti su tre tabelle, individuati attraverso la determina dirigenziale 170 del 31 Luglio 2020.

La vendita avverrà a mezzo asta pubblica e l’aggiudicazione sarà definita mediante offerta segreta, solo in aumento rispetto al prezzo posto a base di gara. In caso di più offerte per lo stesso bene, l’aggiudicazione avverrà a favore di colui che avrà formulato l’offerta economica mente più vantaggiosa per l’ente. Ed ancora, l’avviso precisa che l’aggiudicazione avverrà anche in presenza di una sola offerta valida, e che nel caso die due o più offerte valide di pari importo si procederà all’aggiudicazione procedendo, in sede di gara, ad una licitazione fra essi soli ad offerte segrete.

L’apertura delle buste avverrà in seduta pubblica.