“Gli alunni con disabilità non possono e non devono essere privati del loro pieno diritto allo studio. Si provveda a trovare una soluzione rapida per garantire i servizi di assistenza igienico-personale finora erogati da personale qualificato e i cui standard sono stati notevoli”.

Ad affermarlo è la sezione di Licata della Lega Salvini Premier.

“Il problema riguarda da vicino anche la nostra comunità scolastica e pertanto invitiamo il Sindaco a provvedere intanto con le somme a disposizione del Comune nell’ambito dei contributi economici, anche nazionali, previsti per gli studenti con disabilità, da non destinare ad altre spese, nelle more della prosecuzione dell’interlocuzione del Governo regionale con il Ministero dell’Istruzione, che deve farsi carico a lungo termine dell’erogazione di questo indispensabile servizio, poiché di competenza nazionale, come confermato dal CGA della Regione siciliana in un suo parere. Sottolineiamo, inoltre, che l’Assessore regionale Scavone si è mostrato sin da subito vicino e disponibile a indicare possibili soluzioni, tanto che nei giorni scorsi ha incontrato personalmente a Palermo il sindaco Pino Galanti. C’è notevole sensibilità nei confronti di questo problema, che coinvolge anche il futuro di moltissimi lavoratori, confermata dalla nostra europarlamentare, Annalisa Tardino, che ha già avviato una proficua collaborazione con l’Assessore e ha investito della questione la Ministra Azzolina che, da siciliana, non può sottrarsi dall’impegno a risolvere questo problema, che rischia di compromettere diritti di studenti e famiglie già alle prese con non poche difficoltà”.