Un’ordinanza emessa dal comandante della Capitaneria di Porto disciplina le procedure per l’esecuzione di riprese televisive e servizi fotografici all’interno dell’area portuale. Il provvedimento a firma del Tenente di vascello Piergiorgio Luminari specifica come “chiunque intenda effettuare riprese televisive o cinematografiche ovvero servizi fotografici nell’ambito del porto di Licata, oltre a munirsi dei nulla-osta previsti dalla vigente normativa, è tenuto a richiedere all’Ufficio Circondariale marittimo la preventiva autorizzazione”. Richieste che dovranno essere presentate almeno cinque giorni prima dalla data dell’effettuazione. L’area portuale – soprattutto nella parte del Faro di San Giacomo – è da sempre scelta come scenario per fotografie di servizi matrimoniali e sovente si vedono coppie di sposi immortalati con sullo sfondo il Faro. In virtù della nuova ordinanza varata dalla direzione del Circomare di via Libotti, per poter fare questo (e per altri tipi di riprese video) da adesso in poi sarà necessario richiedere un’autorizzazione.