Pubblicità

I consiglieri comunali Luigi Lanza, Carmelinda Callea e Angelo Ripellino hanno presentato un’interrogazione per sapere se si sta provvedendo ad organizzare un servizio di piccole forniture d’acqua per persone anziane e in stato di disagio economico.

I sottoscritti Consiglieri Comunali,
in ragione delle prerogative del proprio mandato istituzionale:
Preso atto che la grave crisi idrica che stiamo vivendo è destinata, purtroppo, a perdurare per parecchio tempo ancora;
Visto il dilatarsi dei turni di distribuzione per la drastica riduzione del quantitativo d’acqua assegnato al comune di Licata. Turni che superano in media i 10 giorni e addirittura, in alcune zone spesso saltano;
Visto che l’unico modo alternativo per procurarsi l’acqua è fare ricorso alle forniture per mezzo di autobotti, tra l’altro non sempre facilmente reperibili nonostante i costi poco economici;
Considerato che nella nostra città non sono poche le persone anziane, spesso sole e in stato di disagio economico, ragione per cui impossibilitate a comprare anche la più esigua ed economica fornitura a mezzo autobotte per mancanza delle oggettive disponibilità economiche;
Tenuto conto che in occasione del consiglio comunale aperto, è stata avanzata la proposta di organizzare, con l’ausilio dei volontari di protezione civile, un servizio comunale di piccole forniture d’acqua (max 500 litri), attrezzando alcuni mezzi comunali con apposite taniche e piccole pompe di sollevamento. Iniziativa già sperimentata, con successo, anni fa dal nostro comune in circostanze simili, e di cui, tra gli attuali dipendenti comunali e qualche vecchio volontario di protezione civile ancora operativo, ci dovrebbe essere memoria;
CHIEDONO
Alla S.V.I. di sapere se sono state date ai competenti Uffici Comunali le opportune direttive politiche finalizzate all’organizzazione, nel più breve tempo possibile, di un servizio di piccole forniture d’acqua per persone anziane in stato di disagio economico.
Di dare alla presente interrogazione risposta scritta, ai sensi dell’Art. 15 del Regolamento per il funzionamento del Consiglio Comunale.

Luigi Lanza, Carmelinda Callea e Angelo Ripellino – consiglieri comunali