Carabinieri a lavoro per far luce su una sparatoria verificatasi all’interno di uno stazione di servizio all’ingresso di Gela. Un licatese, C.M. di 42 è stato ferito con colpi di arma da fuoco.

Secondo la prima, ma non ancora definitiva, ricostruzione dei carabinieri del Reparto di Gela (lo scrive Today 24), intorno alle 2.30 del mattino ci sarebbe stato un alterco tra due gruppi: uno di Gela ed uno di Licata. Sarebbero volate parole grosse, insulti, poi qualche schiaffo. Ad un certo punto dal gruppo si sarebbe allontanata una persona, tornata pochi istanti dopo armata di una pistola, forse una 7.65. L’uomo armato del revolver avrebbe fatto fuoco contro il licatese di 42 anni, raggiunto all’addome da almeno due colpi di pistola. L’uomo è stato operato d’urgenza al Vittorio Emanuele di Gela e non sarebbe in pericolo di vita.

A distanza di qualche ora, i Carabinieri di Gela hanno fermato un uomo, un gelese di 34 anni, sottoposto a fermo di polizia giudiziaria per tentato omicidio e porto abusivo d’arma da fuoco.