Niscemi, Mazzarino, Butera e Licata accolgono il “Laboratorio intergenerazionale di alfabetizzazione digitale”. L’iniziativa è di “Connessioni di Comunità, generazioni in gioco per lo sviluppo sostenibile del territorio”, progetto che vuole costruire un modello di comunità solidale che metta al centro la cura dei Beni Comuni, finanziato da Fondazione con il Sud, ed attuato in collaborazione con Cesvop.

Da ieri, 8 febbraio, in modalità mista (in parte in presenza ed in parte da remoto per rispettare le prescrizioni anti Covid 19) ragazzi di età compresa tra 15 e 19 anni, insieme ad over 65, avranno la possibilità di migliorare le proprie capacità al pc. Il laboratorio andrà avanti fino al 30 maggio.

La nuova iniziativa di “Connessioni di Comunità” è stata messa a punto qualche giorno fa, nel corso di una riunione nella sede di Make Hub, a Licata, coordinata da Marcella Silvestre, Responsabile Area Progettazione Cesvop; Eliana Orlando, Responsabile Territoriale Delegazione Cesvop Caltanissetta; ed Alessia Bentivegna, Coordinatrice del Progetto Connessioni di Comunità.

C’erano, con in testa Rangers International di Niscemi, associazione capofila, i rappresentanti delle associazioni che promuovono il progetto e sindaci e assessori dei quattro Comuni coinvolti.