Pubblicità

HPIM3790Riceviamo e pubblichiamo una nota di Tiziana Alesci, Gigi Burgio e Daniele Cammilleri, componenti del Partito Democratico locale.

Condividiamo la richiesta di un tavolo tecnico formulata da una moltitudine di tecnici, imprese edili, e dalle associazioni di categoria, volta a rideterminare gli oneri di urbanizzazione del Comune di Licata, in quanto assolutamente maggiori rispetto a quelli pagati dai cittadini degli altri comuni siciliani con analoghe caratteristiche ambientali e paesaggistiche. Si tratta di una battaglia di giustizia e di equità. La condivisione di tale richiesta non legittima in alcun modo l’amministrazione in carica, da noi ritenuta assolutamente delegittimata, né traccia scenari politici futuri. La politica deve essere prima di ogni altra cosa ascolto, confronto, dialogo e proposta, solo così si possono affrontare e risolvere i problemi della collettività. Oggi più che mai i partiti hanno un senso se rappresentano le istanze dei cittadini, altrimenti diventano inutili apparati volti a legittimare se stessi. Il Partito democratico, rappresentato da Matteo Renzi, è un partito rinnovato, aperto a nuove sensibilità, coraggioso, che pone con fermezza le proprie proposte e chiede ai cittadini di esprimersi, senza trincerarsi su sterili contrapposizioni ideologiche, ma rivolto al reale cambiamento del Paese. Speriamo che anche a Licata, come nel resto delle periferie d’Italia, questo vento di cambiamento inizi a farsi sentire.

Tiziana Alesci, consigliere comunale pd – Gigi Burgio, consigliere comunale pd – Daniele Cammilleri, componente dell’assemblea nazionale del pd