Pubblicità

Un intervento del consigliere comunale di opposizione Angelo Curella.

8 dicembre, festa dell’Immacolata non è stato acceso l’albero e non si vede nemmeno l’ombra dell’installazione delle luminarie nei corsi cittadini da parte dell’amministrazione comunale.
Credo che sia il primo anno che non viene accesso l’albero l’8 dicembre.
L’assessore alla Sport Turismo e Spettacolo cosa ha da dire alla cittadinanza?
Sicuramente sempre la stessa risposta ovvero che il Comune è in piano di riequilibrio e non ha soldi per organizzare eventi e allestire a festa la città!
Una mia riflessione, se l’assessore non ha portafoglio disponibile e non ha spazio di muoversi per organizzare un qualsiasi tipo di evento, PERCHE’ NON RASSEGNA LE DIMISSSIONI e consegna la delega al Sindaco?
Se non riesce a portare avanti la delega per cui è stato nominato non sarebbe giusto che tale delega fosse ritirata?
Il Sindaco potrebbe ritirare la delega e farsene carico personalmente visto che non comporta nessun impegno sia in fase organizzativa sia di risorse il tutto in considerazione che nulla si può organizzare, ALMENO SI RISPARMIEREBBE QUESTA INDENNITA’.
Nessun cartellone eventi per Natale, nessuna installazione di luminarie, nessuna aria di festa per il Natale 2022 e Capodanno 2023, niente di niente.
Dobbiamo solo ringraziare gli esercenti che a proprie spese e con tanto sacrificio stanno cercando di addobbare ed illuminare la città per far sentire almeno l’odore delle feste.
VI RINGRAZIO a nome mio e a nome dei cittadini per quello che fate.
In tutti i comuni d’Italia, dal più grande al più piccolo, dal più virtuoso a quello meno virtuoso, ieri 8 dicembre (e qualcuno ancora prima), è stato accesso l’albero di Natale segno di speranza e di apertura del periodo natalizio che ci traghetterà all’anno nuovo, ma a parer mio questo periodo a Licata non arriverà o se arriverà, arriverà con molto ritardo.
Spero che questa mancanza nei confronti della città e dei cittadini, porti ad una riflessione al Sindaco, all’Assessore allo Sport Turismo e Spettacolo Avv. Toni Cosentino nonché all’amministrazione tutta a fare un passo indietro e dignitoso e li porti in un’unica direzione ovvero quella di rassegnare le dimissioni e consegnare le chiavi della città ai cittadini.
Lo sappiamo, Licata ha molti altri problemi da risolvere (spazzatura, criminalità, degrado, etc…), ma le feste natalizie servono anche a sferzare le tensioni e lo spirito della festa è quello di far guardare avanti con la speranza che il nuovo anno sia un anno migliore di quello passato, ma questa amministrazione continua a perseverare nel suo negativo operato senza mai portare a casa buoni risultati.

NATALE 2022 una festa da dimenticare…!!!

Angelo Curella – consigliere comunale